Skin ADV
Perugia Turismo

Teatro della Sapienza

Via della Sapienza 6

Il teatro dell’educandato

Un primo spazio teatrale, risalente al 1362 destinato ad accogliere le attività culturali del collegio della Sapienza Vecchia, era situato in una vasta sala con volte a crociera.

Nella seconda metà del '700, ebbe il nome di “Teatro Nazionale dell'Accademia di Belle Lettere ed Arti”, e fino al periodo pre napoleonico (1798) ospitò numerose compagnie girovaghe italiane e straniere; si dice che qui abbia recitato anche il giovane Goldoni.

In seguito alla ristrutturazione ottocentesca dell’edificio, il teatro venne ricostruito in stile neogotico nell’ala nuova del complesso. Oggi appare come una sala medioevale, suddivisa in due campate con volte a crociera costolate. L’apparato scenotecnico riproduce, in dimensioni ridotte, la tipologia di grandi teatri lirici come la Scala di Milano. Un elegante loggione-galleria circonda metà platea. La decorazione della sala principale e della contigua sala Rossa fu realizzata dai pittori perugini L. Rossi Scotti e M. Tassi.

Negli ultimi anni del '900, il teatro è stato restaurato e riaperto al pubblico.

Info: tel. 075 5869400 (ONAOSI) 

bk-news
Perugia Capitale
  • da Comune di Perugia_Avviso ai cittadini in merito al divieto di comunicazione istituzionale per referendum popolari abrogativi ed elezioni amministrative fino al 12 giugno 2022

  • Visita Perugia e i suoi musei ! Un biglietto unico al costo di soli 13 euro permette l’ingresso all’interno di cinque musei cittadini nei quali sono conservate opere di Pietro Vannucci detto il Perugino e di altri grandi artisti. Il biglietto unico è acquistabile a partire dal 12 aprile 2022 presso le biglietterie di tutti e cinque i musei ed è pensato per favorire una fruizione autonoma degli stessi, in un percorso che sarà lo stesso visitatore a costruire, grazie anche alle informazioni di approfondimento accessibili tramite la scansione di QR code.

  • Il nuovo video punta i riflettori sugli affreschi della Chiesa di San Bevignate recentemente restaurati e descritti dal Dott. Giovanni Luca Delogu, Funzionario Storico dell'Arte della Soprintendenza.
  • Condividiamo le prime azioni di solidarietà al Parco Chico Mendez e a Ponte San Giovanni curate rispettivamente da Natura Urbana, dalla Chiesa parrocchiale di Ponte San Giovanni e dal Cesvol in favore della popolazione ucraina.
  • Diventa anche tu un mecenate a favore del patrimonio culturale.