Skin ADV

Arte al centro

Asse Siena-Perugia per il turismo

Due splendide città d’arte, considerate tra le più belle capitali del Medioevo, hanno deciso di unire le proprie forze e di offrire ai turisti un’offerta unica e integrata. Le due città storiche, ben collegate tra loro anche grazie al raccordo autostradale A1 (percorribile in solo 1 ora 20 minuti di auto) hanno costituito un'importante alleanza, che verterà soprattutto sul piano promozionale della destinazione, favorendo la ripresa economica e turistica del territorio.

L'Amministrazione Comunale di Perugia ha quindi intrapreso un percorso di contatti e incontri con l’ Amministrazione di Siena, con l'intento di promuovere congiuntamente politiche integrate di promozione turistica ad hoc per le rispettive città, avviando una collaborazione sinergica tra queste destinazioni ed il loro territorio per rilanciare e rafforzare l'attrattiva turistica e culturale.

Considerato che si tratta di territori che presentano molte similutidini, questa collaborazione potrà sicuramente creare un’ offerta completa per un turista attratto dalle città d'arte e da un turismo esperienziale. Con l'asse turistico Siena-Perugia “Arte al centro” lo scopo è quello di creare un’offerta turistica condivisa capace di migliorare l'appeal delle destinazioni turistiche e di prolungare il soggiorno dei turisti nei rispettivi territori.

bk-news
Perugia Capitale
  • Visita Perugia e i suoi musei ! Un biglietto unico al costo di soli 13 euro permette l’ingresso all’interno di cinque musei cittadini nei quali sono conservate opere di Pietro Vannucci detto il Perugino e di altri grandi artisti. Il biglietto unico è acquistabile a partire dal 12 aprile 2022 presso le biglietterie di tutti e cinque i musei ed è pensato per favorire una fruizione autonoma degli stessi, in un percorso che sarà lo stesso visitatore a costruire, grazie anche alle informazioni di approfondimento accessibili tramite la scansione di QR code.

  • Il nuovo video punta i riflettori sugli affreschi della Chiesa di San Bevignate recentemente restaurati e descritti dal Dott. Giovanni Luca Delogu, Funzionario Storico dell'Arte della Soprintendenza.
  • Diventa anche tu un mecenate a favore del patrimonio culturale.