Skin ADV
Perugia Turismo

Porta Sant'Angelo

Il nome del rione deriva dall’antico tempio di San Michele arcangelo, festeggiato ogni anno il 29 settembre, cui si collega anche lo stemma raffigurato dall’immagine dell’arcangelo o soltanto dalle due ali con la spada. 

Il colore è il rosso, come la spada fiammeggiante dell’angelo guerriero o il fuoco acceso con la legna portata attraverso questa porta, orientata a nord. Da qui usciva la strada maestra verso il contado settentrionale, la via della Lungara, oggi corso Garibaldi. 

Il borgo si è sviluppato nel corso del XIII secolo tra l’Arco Etrusco e il convento di Monteripido, fino a essere inglobato nella città dalla cinta muraria nei primi decenni del XIV secolo. Nonostante le trasformazioni moderne, ha mantenuto le sue originarie caratteristiche di area abitativa civile e insediativo-religiosa.


bk-news
Perugia Capitale