Skin ADV
Perugia Turismo

Arco dei Gigli o Porta Sole

Via Bontempi

Porte della città

Orientato a est, è una delle cinque porte delle mura etrusche e, come le altre, conserva gli stipiti originali in travertino, mentre l’arco ogivale è del XIII sec.

Sul lato destro della facciata esterna, sono rimaste tracce dell'originaria struttura realizzata a tutto sesto. L’arco è chiamato anche Porta Sole, come l’antica porta distrutta, oltre che Arco dei Montesperelli, dalla nobile famiglia che risiedeva nelle vicinanze.

Qui transitava il decumano della città etrusco-romana, che si congiungeva ad ovest con la Porta Trasimena, divenuto in seguito una delle cinque vie regali che dalla Piazza Grande muoveva verso il Contado di Porta Sole.

Dal 1535 all’arco venne attribuito l’appellativo “del Giglio”, a seguito della visita di papa Paolo III Farnese, che vi fece apporre lo stemma di famiglia con effigiato un giglio.

Nello stemma originario della porta e del borgo è raffigurato il sole, associato al colore bianco della luce e della farina che proveniva dai mulini del Tevere. 

bk-news
Perugia Capitale
  • Visita Perugia e i suoi musei ! Un biglietto unico al costo di soli 13 euro permette l’ingresso all’interno di cinque musei cittadini nei quali sono conservate opere di Pietro Vannucci detto il Perugino e di altri grandi artisti. Il biglietto unico è acquistabile a partire dal 12 aprile 2022 presso le biglietterie di tutti e cinque i musei ed è pensato per favorire una fruizione autonoma degli stessi, in un percorso che sarà lo stesso visitatore a costruire, grazie anche alle informazioni di approfondimento accessibili tramite la scansione di QR code.

  • Il nuovo video punta i riflettori sugli affreschi della Chiesa di San Bevignate recentemente restaurati e descritti dal Dott. Giovanni Luca Delogu, Funzionario Storico dell'Arte della Soprintendenza.
  • Diventa anche tu un mecenate a favore del patrimonio culturale.