Skin ADV
Perugia Turismo

M.A.N.U. Museo Archeologico nazionale dell’Umbria

Piazza G. Bruno,10 (Ex Convento di San Domenico)
parzialmente accessibile accessibilità

La più importante raccolta archeologica dell’Italia centrale

È collocato negli ampi spazi dell’antico Convento di San Domenico, fondato nel 1233. Offre una sezione preistorica, contenente reperti rinvenuti in insediamenti e grotte dell’Italia centrale dal Paleolitico all'età del Bronzo, oltre ad un’importante esposizione di materiali provenienti dagli antichi centri umbri ed etruschi e dai siti romani presenti nell’attuale regione Umbria.

Nel chiostro del convento, in un ambiente sotterraneo accanto all’ingresso, è stata ricostruita la suggestiva tomba della famiglia Cai Cutu (III-I sec. a.C.), con i corredi funerari. Attorno alle pareti del chiostro, così come nel loggiato superiore, sono collocate urne cinerarie, caratteristica produzione dell’artigianato etrusco in età ellenistica, provenienti dalle necropoli di Perugia. Un nuovo spazio espositivo accoglie inoltre urne e materiali della Tomba dei Cacni, oggetto di recupero da parte dei carabinieri del Nucleo Protezione Patrimonio Culturale. 

Tra i reperti di maggior pregio figurano, tra l’altro, il Cippo perugino, una delle più importanti iscrizioni in lingua etrusca e il corredo bronzeo della tomba principesca da San Mariano, nel territorio perugino, con un incredibile complesso di lamine decorate a sbalzo e resti di carri da parata.

Inoltre vi sono esposti i materiali romani e le epigrafi che ricordano la rinascita di Perugia (Perusia restituta) dopo la distruzione seguita alla guerra che la oppose ad Ottaviano nel 41 a.C.

Sezioni della galleria superiore sono dedicate alla importante Collezione di Amuleti di Giuseppe Bellucci, comprendente amuleti antichi e moderni e strumenti magico-religiosi, al  Gabinetto di Numismatica e ad Oreficerie e tesoretti.

Orario di apertura, biglietteria e informazioni: https://bit.ly/3R2Wr9P

bk-news
Perugia Capitale
  • Visita Perugia e i suoi musei ! Un biglietto unico al costo di soli 13 euro permette l’ingresso all’interno di cinque musei cittadini nei quali sono conservate opere di Pietro Vannucci detto il Perugino e di altri grandi artisti. Il biglietto unico è acquistabile a partire dal 12 aprile 2022 presso le biglietterie di tutti e cinque i musei ed è pensato per favorire una fruizione autonoma degli stessi, in un percorso che sarà lo stesso visitatore a costruire, grazie anche alle informazioni di approfondimento accessibili tramite la scansione di QR code.

  • Il nuovo video punta i riflettori sugli affreschi della Chiesa di San Bevignate recentemente restaurati e descritti dal Dott. Giovanni Luca Delogu, Funzionario Storico dell'Arte della Soprintendenza.
  • Diventa anche tu un mecenate a favore del patrimonio culturale.