Skin ADV
Perugia Turismo

Castello di Monterone

Borghi e castelli

Il Castello di Monterone, sito lungo la strada che da Perugia conduce ad Assisi, sorge in un’area occupata fin dall’epoca etrusca da necropoli. Le prime fonti che documentano la presenza della struttura originaria risalgono alla seconda metà del XIII sec., da quando i cavalieri templari ebbero la loro sede nel vicino cenobio di San Bevignate e utilizzarono il castello per accogliere i pellegrini e i servitori laici sino al 1312, anno di scioglimento dell’ordine.

Dal punto di vista architettonico, l’adattamento a castello neogotico fu commissionato dall’archeologo Alessandro Piceller alla fine del XIX sec., e il castello venne inaugurato nel 1899. Piceller non si limitò semplicemente a ristrutturare la struttura medievale e ad ampliarla, ma volle arricchirla con elementi architettonici, scultorei e numerosi altri oggetti di varie epoche storiche raccolti dall’archeologo antiquario. Ad esempio la corte, delimitata da colonne con capitelli in marmo, venne decorata con urne e bassorilievi etruschi. Il gusto eclettico e romantico, derivato dal recupero di elementi del passato, nonché l'uso di diversi materiali, fanno del castello di Monterone un luogo unico, diverso da altri esemplari coevi.

Tra le opere pittoriche vanno citati i dipinti di Matteo Tassi, lo stesso che decorò la Sala dei Notari di Palazzo dei Priori a Perugia, e l'affresco mariano, staccato da un tabernacolo viario, attribuito a Cristoforo di Jacopo da Foligno (XV sec.).

Durante la seconda guerra mondiale il castello fu gravemente danneggiato ma oggi, dopo un importante lavoro di restauro, è stato trasformato in una residenza d’epoca.

Info: Castello di Monterone - Residenza d'epoca - Strada Montevile, 3 - Tel: +39 075 5724214 
email: info@castellomonterone.it 
sito: www.castellomonterone.com/it/ 

bk-news
Perugia Capitale
  • da Comune di Perugia_Avviso ai cittadini in merito al divieto di comunicazione istituzionale per referendum popolari abrogativi ed elezioni amministrative fino al 12 giugno 2022

  • Visita Perugia e i suoi musei ! Un biglietto unico al costo di soli 13 euro permette l’ingresso all’interno di cinque musei cittadini nei quali sono conservate opere di Pietro Vannucci detto il Perugino e di altri grandi artisti. Il biglietto unico è acquistabile a partire dal 12 aprile 2022 presso le biglietterie di tutti e cinque i musei ed è pensato per favorire una fruizione autonoma degli stessi, in un percorso che sarà lo stesso visitatore a costruire, grazie anche alle informazioni di approfondimento accessibili tramite la scansione di QR code.

  • Il nuovo video punta i riflettori sugli affreschi della Chiesa di San Bevignate recentemente restaurati e descritti dal Dott. Giovanni Luca Delogu, Funzionario Storico dell'Arte della Soprintendenza.
  • Condividiamo le prime azioni di solidarietà al Parco Chico Mendez e a Ponte San Giovanni curate rispettivamente da Natura Urbana, dalla Chiesa parrocchiale di Ponte San Giovanni e dal Cesvol in favore della popolazione ucraina.
  • Diventa anche tu un mecenate a favore del patrimonio culturale.