Perugia Turismo

Porta Cornea o di Sant'Ercolano

Via S. Ercolano

Porte della città

Si apre nella cinta muraria etrusca(III sec. a.C.), orientata verso sud, e prende nome dalla chiesa vicina di S. Ercolano. E’ detta anche Cornea ovvero di corno. E’ conosciuta anche con i nomi di Berarda o di Comitoli, per la vicinanza delle abitazioni di Messer Berardo (XIV sec.) e successivamente del Vescovo Napoleone Comitoli (XVII sec.).

Come molte porte etrusche conserva alla base la struttura originaria, mentre l’arco è a sesto acuto. Sopra all’arco nella facciata esterna è un leone del XIII sec., il più antico simbolo del rione di porta San Pietro, per altri collocato come emblema della fazione guelfa al contempo simbolo di vigilanza e protezione. La scalinata sottostante un tempo era una piaggia ovvero un pendio, attraverso il quale i carri accedevano ai mercati cittadini.

La porta fa parte del Rione di Porta San Pietro, il cui stemma sono le chiavi incrociate, simbolo del Santo. Il colore associato è il giallo oro, come il grano che proveniva dalla pianura del Tevere, passando da questa porta rivolta a sud-est.

bk-news
Perugia Capitale