Skin ADV
Perugia Turismo

Ex Ospedale ed ex Chiesa Santa Maria della Misericordia

Via Oberdan dal n 40 al n 58

L'antica sede dell'ospedale della città

Il complesso dell’Ex Ospedale Santa Maria della Misericordia, identificabile dal trigramma D M  AE (=Domus Misericordiae, ovvero casa della misericordia, con la ae sovrascritta alla m), già in epoca medievale fu la più importante istituzione assistenziale della città.

L’Ospedale fu istituito nel 1303 per svolgere le funzioni  di accoglienza  a pellegrini, poveri, infermi  e bambini abbandonati. Era gestito dalla confraternita omonima composta da chierici e laici, già attiva dal 1296. Dopo gli anni della peste del 1348, per la sua gestione fu necessario l’intervento del Comune, che tuttora è rimasto titolare di gran parte delle strutture.

Per necessità di spazio l’ospedale si è espanso inglobando nel  tempo molte costruzioni adiacenti. Come testimonianza , in molti edifici della via, è visibile ancora il trigramma DME. Nel palazzo Armellini al civico 50, oltre al logo DME, sopra la  chiave di volta dell’arco è scolpito un pesce, a testimonianza  della pescheria rimasta in quel luogo fino al XVIII secolo; da cui l’antico nome di “via della Pesceria“.

L’Ospedale, trasferito dal 1923 a Monteluce per poi confluire nel 2004 nel polo ospedaliero di San Sisto, ha conservato tuttora l’antico logo e nome.

Al civico 54 è la ex Chiesa Santa Maria della Misericordia, appartenuta all’Ospedale, con un impianto gotico che nei secoli ha subìto molte trasformazioni. Quello che appare oggi è frutto della ristrutturazione settecentesca di Pietro Carattoli. Esternamente presenta due nicchie, in quella di  sinistra è un affresco di Giovanni  Battista Caporali con la Madonna della Misericordia  del XVI sec., nella nicchia di  destra è una Madonna tra angeli opera di Marino da Perugia del XIV sec.

Il complesso, come  altri edifici nella via, poggia su tratti murari etruschi, visibili in alcune sale interne, in particolare ai civici 40, 50, 54 e 58 e messi in luce da recenti restauri.

Info: Titolare della struttura è da secoli il Comune di Perugia. Attualmente gran parte del complesso è adibito a pubblico esercizio.
La ex chiesa al civico 54 è una sala espositiva gestita dal Comune di Perugia, il cui interno è visibile nei giorni e negli orari in cui sono aperte le mostre. 

bk-news
Perugia Capitale
  • Premio giornalistico internazionale. Bando e regolamento >Scadenza bando 11 febbraio 2020

  • L'occasione per scrivere un racconto che sarà pubblicata dalla casa editrice Sarapar nella Collana Ufo, in piccoli volumi, con scadenza trimestrale. Per partecipare, il racconto dovrà essere scritto al computer da inviare all'editore Sarapar (email: info@sarapar.it). Regolamento nel sito: http://sarapar.it/

  • da Comune Informa - Comune di Perugia: Fermo dal 31 luglio 2019 fino al termine dei lavori di ripristino delle scale mobili di via Checchi-via Pellini-via dei Priori e delle scale del parcheggio di Piazza Partigiani 

  • I° Concorso "Mara Del Duca" organizzato da "Madonnucci@insieme" ed "Ecomuseo del Tevere". Bandi di partecipazione

  • Mettiti in posa con i tuoi amici e scatta una foto con @CariPerugiaArte e tagga gli altri chiedendo di fare lo stesso. Con il tag avrai diritto ad un ingresso ridotto. Le foto più  belle, esposte all'ingresso della mostra, in regalo un catalogo della mostra "UNFORGETTABLE UMBRIA – L’arte al centro fra vocazione e committenza"

  • Articolo promozionale su Perugia pubblicato sulla rivista inglese Country & Town House

  • Magazine bilingue che abbraccia tutta l’Umbria attraverso il meglio del patrimonio storico, artistico e culturale della Regione, lo racconta con rigore scientifico ma con taglio divulgativo, riservando all’immagine un rilievo di prim'ordine. AboutUmbria Magazine è sopratutto un oggetto da sfogliare con la mente e da leggere col cuore.