Perugia Turismo

Arco dello Sperandio

Via dello Sperandio

Porte della città

La porta appartiene alla cinta medievale e presenta sopra l’arco un’iscrizione in caratteri gotici che ne ricorda il restauro del 1329. Nel XIX secolo fu chiusa per motivi daziari e riaperta nel 1931.

Come la via, prende il nome dalla presenza nelle vicinanze di un monastero benedettino femminile, chiamato dello Sperandio, a causa dell'iscrizione "Spera in Deo 1696" posta sopra il portone d'accesso e ancora oggi visibile. Il monastero, trasformato in villa nel 1799, sorgeva su un una necropoli etrusca in uso dal VI al III sec. a.C., come testimonia il ritrovamento di un ipogeo etrusco nel 1900. L’area è oggi proprietà privata. 

bk-news
Perugia Capitale
  • Il Nobile Collegio della Mercanzia comunica che l’opera di sua proprietà Deposizione di Federico Barocci (1569) conservata nella Cattedrale di San Lorenzo di Perugia, sarà esposta alla mostra “L’eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio” che si terrà ai Musei di San Domenico di Forlì, dal 10 febbraio al 17 giugno 2018.

  • Bando di concorso per alunne ed alunni della scuola primaria, della scuola secondaria di primo e di secondo grado del sistema scolastico regionale dell’Umbria. Termine ricezione domande entro e non oltre le ore 13.30 del giorno 10/05/2018 

  • Comunicato Stampa - 2017: Bilancio di un Anno 

  • Proponi la tua location per un videogame. Scadenza bando 8 Aprile 2018

  • Fabrizio Bentivoglio ha vinto il premio Le Maschere Del Teatro Italiano 2017 come miglior Attore Protagonista per L’Ora Di Ricevimento, lo spettacolo prodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria, con la regia di Michele Placido.

  • Magazine bilingue che abbraccia tutta l’Umbria attraverso il meglio del patrimonio storico, artistico e culturale della Regione, lo racconta con rigore scientifico ma con taglio divulgativo, riservando all’immagine un rilievo di prim'ordine. AboutUmbria Magazine è sopratutto un oggetto da sfogliare con la mente e da leggere col cuore.