Perugia Turismo

Porta Santa Susanna

Tra Via della Sposa e Via P. Pellini

Porte della città

Prende nome dall’antichissima chiesa di Santa Susanna, divenuta cripta di San Francesco al Prato (chiusa nel XIV sec. e utilizzata come sepolcreto). E' conosciuta anche con il nome di Porta di Sant'Andrea e della Colombata come le omonime chiese vicine.

La porta si apre nelle mura medievali, con più esattezza nella cinta ovest databile attorno al XIII – XIV sec. e demolita in parte nel corso del '900. I resti di una piccola sezione si trovano nel sottopassaggio delle scale mobili di Viale P. Pellini. La facciata esterna presenta un arco ogivale, mentre più tarda è la soprelevazione in mattoni con beccatelli e la decorazione scultorea del grifo in pietra rosa.

La strada che l’attraversa è una delle più antiche vie di collegamento con il lago Trasimeno e la Toscana, una delle cinque vie regali provenienti dalla Platea Magna. I simboli del rione e della porta, oltre alla Santa stessa sono: l’orso, simbolo antico, e la catena. Il colore è l’azzurro, probabilmente in relazione alle acque del lago Trasimeno.

bk-news
Perugia Capitale
  • Il Nobile Collegio della Mercanzia comunica che l’opera di sua proprietà Deposizione di Federico Barocci (1569) conservata nella Cattedrale di San Lorenzo di Perugia, sarà esposta alla mostra “L’eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio” che si terrà ai Musei di San Domenico di Forlì, dal 10 febbraio al 17 giugno 2018.

  • Bando di concorso per alunne ed alunni della scuola primaria, della scuola secondaria di primo e di secondo grado del sistema scolastico regionale dell’Umbria. Termine ricezione domande entro e non oltre le ore 13.30 del giorno 10/05/2018 

  • Comunicato Stampa - 2017: Bilancio di un Anno 

  • Proponi la tua location per un videogame. Scadenza bando 8 Aprile 2018

  • Fabrizio Bentivoglio ha vinto il premio Le Maschere Del Teatro Italiano 2017 come miglior Attore Protagonista per L’Ora Di Ricevimento, lo spettacolo prodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria, con la regia di Michele Placido.

  • Magazine bilingue che abbraccia tutta l’Umbria attraverso il meglio del patrimonio storico, artistico e culturale della Regione, lo racconta con rigore scientifico ma con taglio divulgativo, riservando all’immagine un rilievo di prim'ordine. AboutUmbria Magazine è sopratutto un oggetto da sfogliare con la mente e da leggere col cuore.