Skin ADV
Perugia Turismo

Castello dell’Oscano

Borghi e castelli

Il Castello dell'Oscano prende nome dal fiume che nasce dal Monte Tezio. Le prime fonti scritte dell’originario maniero risalgono al 1364, quando le milizie pontificie giunsero dalla Toscana ed invasero, devastandolo, il territorio perugino. All'epoca, tutta la zona attorno a Cenerente e dunque anche quella dell'Oscano, era considerata strategica, in quanto incrocio di importanti vie di comunicazione che collegavano l'Umbria, la Toscana e le Marche.

Sui resti del castello, intorno al XVII sec, fu costruita una villa. Dopo vari passaggi di proprietà, nella seconda metà del XIX sec. divenne proprietà del celebre avvocato penalista perugino Alessandro Bianchi che, nel 1895, trovandosi in difficoltà finanziarie la vendette ai Conti Ada Hungerford e Giuseppe Telfner, a cui si deve l’aspetto attuale del castello in stile neo gotico, secondo una moda molto diffusa in quegli anni.

L’opera di ristrutturazione durò 10 anni e si può ipotizzare che sia stato lo stesso Conte ingegnere Telfner a idearne il progetto. All’inizio del XX sec. la Contessa Ada era solita invitare esponenti della cultura italiana e bavarese rendendo il castello un importante centro culturale, tanto che divenne oggetto di molte imitazioni, sia per l’architettura della struttura che per il parco, con le diverse varietà arboree presenti. Il castello fu anche luogo di sperimentazioni botaniche, continuate dai titolari successivi (Contessa Natalie Vitetti).

La struttura presenta una pianta a “elle”, formata da un grande corpo rettangolare con ai lati due torri, una circolare ed una quadrangolare, e da un corpo più piccolo con un portico ed un'altra torre. I resti della struttura originaria sono ancora visibili nella scala minore del castello. Nelle adiacenze si erge la villa Ada nata come casino di caccia, scuderia nel seminterrato e residenza del personale nei piani superiori.

 

Il Castello fa parte del circuito SpoSi a Perugia

Info: Castello dell'Oscano, Strada Forcella, 37 I, Cenerente (PG)

bk-news
Perugia Capitale
  • Il Premio Nazionale Clara Sereni si articola in 3 sezioni: I NARRATIVA INEDITA II NARRATIVA EDITA (ROMANZI E RACCOLTE DI RACCONTI) III PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA LE FARFALLE (narrativa biografica).
    Scadenza 30 Marzo 2020

  • L'occasione per scrivere un racconto che sarà pubblicata dalla casa editrice Sarapar nella Collana Ufo, in piccoli volumi, con scadenza trimestrale. Per partecipare, il racconto dovrà essere scritto al computer da inviare all'editore Sarapar (email: info@sarapar.it). Regolamento nel sito: http://sarapar.it/

  • da Comune Informa - Comune di Perugia: Fermo dal 31 luglio 2019 fino al termine dei lavori di ripristino delle scale mobili di via Checchi-via Pellini-via dei Priori e delle scale del parcheggio di Piazza Partigiani 

  • I° Concorso "Mara Del Duca" organizzato da "Madonnucci@insieme" ed "Ecomuseo del Tevere". Bandi di partecipazione

  • Mettiti in posa con i tuoi amici e scatta una foto con @CariPerugiaArte e tagga gli altri chiedendo di fare lo stesso. Con il tag avrai diritto ad un ingresso ridotto. Le foto più  belle, esposte all'ingresso della mostra, in regalo un catalogo della mostra "UNFORGETTABLE UMBRIA – L’arte al centro fra vocazione e committenza"

  • Articolo promozionale su Perugia pubblicato sulla rivista inglese Country & Town House

  • Magazine bilingue che abbraccia tutta l’Umbria attraverso il meglio del patrimonio storico, artistico e culturale della Regione, lo racconta con rigore scientifico ma con taglio divulgativo, riservando all’immagine un rilievo di prim'ordine. AboutUmbria Magazine è sopratutto un oggetto da sfogliare con la mente e da leggere col cuore.